H4: miti, e segreti

 

Tratto da: www.idaf.it

(sito del forum it.discussioni.auto.ford)
testo di: Giorgio68

 

 

Note conclusive

E' evidente che se consideriamo la sola quantità di luce per una H4 60/55W, la scelta più perfomante cade comunque su Philips Vision Plus o sulla Premium; anzi statisticamente queste due sono uguali come flusso emesso per cui valutando anche l'aspetto costo, la scelta Premium appare quella migliore. Questa considerazione basata sui soli dati tecnici è assolutamente coerente con molti interventi sui NG italiani, dove più volte si è evidenziata una certa superiorità di Philips Premium / VisionPlus verso gli prodotti.

Forse, con dati tecnici da verificare, anche General Electric Megalight potrebbe dire la sua. Pare che anche Bosch produca una lampadina H4 omologata dichiarata "+60%". Non mi pare però di avere mai visto opinioni su queste due lampade.

Adottando una QUALUNQUE H4 omologata in America (non solo PIAA, ma anche ad esempio una banale General Electric o una Sylvania), proprio in quanto overwattate nell'uso sui nostri impianti auto, otteniamo da queste un flusso luminoso emesso UGUALE ad una qualsiasi lampada europea.

Se ci interessa una luce "glaciale" la Philips Blue Vision batte la Osram Cool Blue solo come migliore durata; tutti gli altri parametri sono uguali (temperatura di colore, flusso emesso).

Se vogliamo una lampada con la luce più bianca in assoluto allora la PIAA Super Plasma GT è il prodotto che cerchiamo.

Se ci interessa una luce morbida la Philips WeatherVision batte la Osram Allseason come migliore durata; il flusso emesso è in leggero favore alla Osram per gli abbaglianti (1700 vs 1650 lumen). La Osram inoltre dichiara per la Allseason la tecnologia "+30%".

Se ci interessa una lampada "long life" la Osram Longlife batte la Philips Longerlife come durata; il flusso emesso è uguale per entrambe.

Se ci interessa una lampada tipo "daylight", la Osram Light@day è nettamente migliore addirittura delle long life!

Comunque la grande morale che si ricava è che non vale assolutamente la pena cambiare lampadine, se non per:
- prevedere lampade che emettono un flusso vicino al limite massimo previsto per le omologate, quindi per le Philips VisionPlus / Premium,
- avere una temperatura di colore "appagante".

Abbiamo quindi dimostrato, valutando dati tecnici oggettivi e con deduzioni, le considerazioni più volte espresse nei vari post nei NG, ovvero che spinti dalla ricerca di lampade più performanti, cambiare lampadine non fa altro che alleggerire il portafoglio, e che miglioramenti veramente avvertibili si hanno solo passando al tipo H4 potenziato.


Esiste però una via alternativa che senza utilizzare H4 esoteriche può portare la vostra fanaleria ad esprimere le massime potenzialità, ed è il classico uovo di Colombo. Qui però non si sta dicendo niente di nuovo, si ragiona assieme da un punto di vista tecnico.

Prendiamo ad esempio la mia Focus. Ho usato un multimetro Beckman DM25L.
 

Stato motore  Tensione batteria    Tensione sul faro ant. dx
 spento              12,8 V          11,6 V anabbagliante
 spento              12,8 V          11,5 V abbagliante
 acceso              14,2 V          13,5 V anabbagliante
 acceso              14,2 V          13,4 V abbagliante
 

              

Come vedete praticamente con motore acceso le lampade lavorano oltre alla loro tensione nominale di 13,2 V, che è la tensione su cui i costruttori (Europei) danno le durate delle lampadine ed il flusso luminoso emesso.

Di fatto quindi già in partenza le nostre H4 sulla Focus sono un pelino overwattate.

I ragionamenti che seguono si possono applicare, "mutatis mutandis", anche alle H7.

Supponiamo di considerare delle normali H4 standard (ovvero 1650/1000 lumen emessi e vita abba/ana di 250/500 - 400/900 ore), ed andiamo a vedere quale è il flusso luminoso che potremmo ottenere solo migliorando la caveria, ovvero inserendo dei relè di appoggio e portando cavi da 2,5 mmq dalla batteria direttamente ai fanali.
Non conviene usare cavi più grossi, da 4 mmq, perché si rischia di fare arrivare troppa tensione alle lampadine, con conseguenze negative per la durata di queste. Anche i cavi da 2,5 mmq, se siete veramente bravi a fare il cablaggio, rischiano di fare arrivare troppa tensione alle lampadine.

 

Considero %Vn la tensione in percentuale rispetto alla nominale di 13,2 Volt.
K è il coefficiente relativo alla emissione del flusso luminoso emesso
L è il coefficiente relativo alla vita della lampada
W è la potenza assorbita dalla lampadina

Dalla formula [11] e dalle tabelle [20] e [21] ricaviamo:
 

                %Vn     K     Abba.  Anabb.   L              B3          Tc                W
                                  lumen  lumen
   11,6V   ~88%    0,64   1063    640  ~450%  1125/2500 - 1810/4050
   13,2V   100%    1        1650   1000    1       250/500  -    400/900        75/68
   13,4V   101,5%  1,05   1732   1050  ~84%   210/4200 -   330/760
   13,8V   104,5%  1,16   1919   1163  ~59%   148/295  -    236/531
   14,0V   106,0%  1,22   2015   1221  ~50%   125/250  -    200/450        82/74

Morale della favola: ricorrendo ad un semplice miglioramento del cablaggio che ci consente di fare arrivare 14V alle lampade H4 normali, si ottiene un flusso luminoso addirittura superiore delle migliori lampade omologate di cui sono note le caratteristiche (Philips Premium/VisionPlus), quando queste fossero inserite nel cablaggio originale senza operare altri interventi.

Inoltre questo flusso non è "esoterico" nel senso già descritto del "+X%" misurato sulla luminanza a 75 metri e con qualche parabola, ma BENSI' REALE E CON PARABOLE DI OGNI TIPO E IN OGNI STATO !

Notare che nelle condizioni estreme di lampadina alimentate a 14V, otteniamo in pratica delle lampade overwattate a 82/74 W (valori ricavati da tabelle).

L'aumento reale del flusso luminoso per lampada è del 2015/1732 = +16% rispetto alla condizione "OEM - senza miglioria di cablaggio". L'illuminamento in fronte all'auto quindi sarà all'incirca la somma dei due, ovvero +32% (in realtà un po' meno)

Se al posto della H4 standard usiamo le Premium/VisionPlus abbiamo ancora più luce, ma la vita di queste lampade, già bassa in origine, cala in maniera veramente paurosa. Vediamo per le Premium:

 

            %Vn       K     Abba.  Anabb.   L          B3                Tc            W
                               lumen   lumen
11,6V   ~88%    0,64   1162    704   ~450%   1125/2500 - 1810/4050
13,2V   100%    1        1815   1100     1        150/150    -  250/250       75/68
13,4V   101,5%  1,05   1906   1155   ~84%    126/126    -  210/210
13,8V   104,5%  1,16   2146   1276   ~59%    89/89       -  147/147
14,0V   106,0%  1,22   2214   1342   ~50%    75/75       -  125/125       82/74

 

In questo caso rispetto alle H4 standard lasciate col cablaggio OEM, otteniamo che per ogni lampada l'aumento REALE del flusso luminoso è del 2214/1732 = +27%.
L'illuminamento in fronte all'auto quindi sarà all'incirca la somma dei due, ovvero +54% (in realtà un po' meno)

Notare che se arrivano 14V alle lampade, in ogni caso la durata media della vita delle lampade è esattamente la metà.

 

<<< Torna al sommario