Davide

By Cristian

 

 

Questa storia comincia il 14 Settembre 1984 quando 

 venne alla luce il piccolo Davide ( avete capito bene è

 proprio il webmaster di questo sito, o almeno a lui

 piace definirsi così ). L'essere vissuto a Monsummano

 (PT) ( detto non a caso Monsunnapoli ) ha portato nella

 sua mente alcuni gravi scompensi soprattutto nella

 parte riguardante le macchine, che per lui se non hanno

 almeno 100 Cv, radio mp3, gps e bluethooth non sono degne di essere guardate.

 La sua prima macchina è stata una ferrari rossa a

 pedali, alla quale prontamente fece l'assetto e mise le

 lucine blu nei fari... data l'età ( 3 anni ) non potè fare

 di pił...

Nel crescere ha pian piano capito che era circondato anche da altri esseri umani diversi tra loro; così i suoi genitori sono stati costretti a raccontargli la storia dell'ape e del fiore (che non ha ancora capito bene..).

 

Approdando all'Istituto Tecnico Industriale di Pistoia ha rafforzato la sua personalità diventando il tipico tamarro monsummanese. Fra le mura della scuola superiore ha imparato ad apprezzare le magie che l'elettricità applicata ai semiconduttori possono realizzare... 

 

 Macchine ed elettronica... un'accoppiata che in mano

 ad elemento del genere ha dato luogo ad un miscuglio

 instabile e pericoloso di tecnica, idee assurde ( vetri

 a cristalli liquidi che diventano neri in base al sole ) e

 tamarrate in genere ( ha riverniciato il suo notebook di bianco, come fosse un Macintosh )... Guardando i puffi,

 come di consuetudine tutti i pomeriggi alle quattro, ha

 cominciato a parlare ed a comportarsi come loro

 iniziando ad usare il verbo " hackerare" come "puffare"... un po' per tutto ( pensate che ha scritto anche il remake della canzone dei sette nani: Andiam, Andiam, andiamo ad hackerar... po po po po, po po po po, po po, po po po po po po ).

Raggiunta la maggiore età tutta la regione toscana ha fatto una colletta riuscendo a mettere insieme pochi spiccioli per regalargli una 106 xn bianca , evitando così che continuasse a girare in su e giu con quell'oggetto a due ruote (con una marmitta "scorregiantissima", NDR) che lo aveva accompagnato per i 4 anni precedenti..

Cercando di farla assomigliare alla Supra di Fast and Furius ha installato subito un'autoradio con tante lucine e due super casse sul pianale posteriore... Due giorni dopo, al ritorno dalla facoltà di ingegneria Elettronica

(che tutt'ora frequenta in compagnia di alcuni evasi dall'ultimo manicomio d'Italia)

ha trovato un bigliettino in macchina con scritto "Grazie... se rivuoi lo stereo e le casse le puoi ricomprateli nuovi..altrimenti cerca sulla pulce!".
A questo brutto colpo non ha retto la fragile personalità di Davide Cesare ( neanche lui sa qual'è il nome e quale il cognome ) che è cambiato radicalmente e adesso vaga per le aule domandando ai ragazzi se sono li per imparare o rompe le palle in maniera clamorosa con le sue idee malsane e di dubbio successo...

Di recente si è dato anche alla fotografia digitale con una fotocamera da 3 pixel... Lui è fiero delle foto artistiche che riesce a fare...

Adesso sta lavorando ad un allarme infallibile per evitare che smontino ancora la sua 106 kit car... per ora ci sono le tagliole intorno alla macchina quindi state attenti alle Peugeot bianche, ma soprattutto state attenti ad il tipo che ci abita dentro..

PS: se volete infamarlo di persona il suo indirizzo di postra è: